2 commenti

  1. enrica fracchia

    Ciao! molto interessante ma penso che questo tipo di soluzione possa servire solo a posticipare le grandi scelte della vita. Posso capire questa scelta, a tempo determinato, fino a 30 anni ma dopo credo che sia la spia di un problema esistenziale.Di chi non vuole diventare adulto. Approvo in pieno la tua scelta di vivere l’Italia, per molti quella “sconosciuta regione del mondo che tutti gli stranieri amano” e noi tendiamo ad accantonare e a dimenticarcene. Sto pensando di fare un’esperienza HelpX in Portogallo a ho mille dubbi perchè sono lontano dalla mia famiglia e dall’Italia da 3 anni e mi sento molto fragile e non vorrei andare fuori dalla tangente. Hai qualche consiglio per me? Grazie . Ho 33 anni e il mio nome è maria .

    • Ciao Enrica, se c’è una cosa che la vita mi ha insegnato è che non ci sono regole, siamo tutti diversi e ognuno di noi percorre la sua strada…a suo modo 🙂 Per me Helpx è stato fondamentale per aiutarmi durante i primi tempi di nomadismo digitale, quando ancora non avevo un’entrata fissa, ma anche per fare esperienza con il SEO copywriting, che adesso copre una parte importante delle mie entrate.
      Ma il più grande regalo è stato avere la possibilità di conoscere la Sicilia da dentro, come una del luogo. E non esiste modo migliore di viaggiare per me, dai tempi in cui facevo Wwoof in Australia, qualcosa come 12 anni fa.
      Il mio consiglio quindi è: abbandona più che puoi i paletti, i giudizi (soprattutto quelli verso te stessa) e la paura e ascolta quello che ti dice quella vocina che ti parla all’altezza del ventre, là dove riposa la tua parte più autentica. Lei sa quello che è meglio per te.
      E tra le tante cose che sa c’è anche che andare fuori dalla tangente certe volte è la cosa migliore che possa capitare… 😉
      Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *